Loading...

« NO »


Esposizione presso la Galerie Piece Unique e Piece Unique Variations di Parigi dall 8 Giugno al 16 Settembre 2019

Non tutti sono felici. Ma sono moltissimi quelli che hanno idee sbagliate sulla felicità. Quasi tutti ignorano le scoperte più recenti in questo campo che smentiscono decisamente alcuni luoghi comuni. Indagini statistiche infatti condotte su decine di migliaia di individui felici, mostrano con chiarezza che, oltre la soglia di sopravvivenza, la quantità di soldi, di potere e di successo (seppur essenziale per aumentare il benessere, fisico e psicologico) non dà la felicità. Un buonissimo rapporto con se stessi e con le persone che amiamo è invece la caratteristica che hanno in comune tutte le persone felici. La qualità dei beni relazionali è essenziale e addirittura predittiva della felicità.

Ciaravolo, è convinto dell’importanza di questo tipo di informazione e, allo stesso tempo, che un’opera d’arte valga, in questo senso, più di mille parole. Di qui nasce l’idea ,resa possibile dalla professionalità e genialità di Marussa Gravagnuolo e Christine Lahoud, di allestire NO: una mostra in una delle più prestigiose gallerie di Parigi , Galerie Piece Unique e Piece Unique Variations . Una mostra in cui tutte le opere esposte hanno un comune deNOminatore, presente nel titolo: il NO. NO è un monosillabo utilizzato da sempre per indicare comportamenti da evitare assolutamente, dalla Bibbia alla legge, dall’educazione alla formazione. Il no in questo caso è utilizzato per le istruzioni per essere felici. Tante quante sono le opere. Tutte affrontano con apparente leggerezza il tema della felicità con uno stile inconfondibile fatto di citazioni alte e ironiche sempre divertenti e paradossali spesso facilmente comprensibili.

La grande scultura esposta a Piece Unique esprime chiaramente l’indicazione più importante per essere felici: per evitare di fare stronzate (No Bullshit), non bisogna seguire i suggerimenti (pur ragionevoli) dei luoghi comuni, dei media e del marketing che, non solo non ci renderebbero felici, ma risulterebbero addirittura pericolosi.

Le altre opere, esposte nella galleria Variations, sono variazioni sul tema della felicità, che mostrano altre caratteristiche comuni alle persone felici. Oltre l’80% delle persone felici, benché abbia una grande capacità di adattamento ed è dunque molto flessibile, ha anche un grande “senso di possibilità”: non sono mai fatalisti e sono sempre convinti che si possa fare qualcosa, anche piccola, per provare a cambiare le cose (No Plastic).

Quasi tutti “i felici” non utilizzano, né con loro stessi, né con le persone a cui tengono di più, le logiche dell’efficienza, dell’utile e della competizione, che possono essere vantaggiose nel mondo del lavoro ma sono assolutamente controproducenti in altri ambiti (Nowork).

E soprattutto, non pensano, anche se vivono nel pieno benessere, di non aver bisogno degli altri (No Wall).

Pur vivendo nella società dell’apparenza, chi è felice non è disposto a spendere un solo euro in più per ricorrere alla logica del Brand, al fine di mostrarsi migliore di quello che è (No Rolex).

E, pur riconoscendo l’importanza dei beni materiali, sanno che è il tempo il bene più prezioso e non lo rubano nè a sè nè agli altri (Don’t Steal).

Le persone felici distinguono in ogni momento ciò che è importante da quello che è urgente, e così facendo non vanno mai di fretta (No Rush).

E pensano che il dialogo sia irrinunciabile per migliorare la qualità dei beni relazionali (No Word).

Un dialogo che sia però sincero, chiaro, privo di contraddizioni e di richieste impossibili (Don’t touch, please).

Un dialogo che permetta di capire gli altri, più che giudicarli per le loro scelte personali (No Gender)

o per i comportamenti diversi da quelli della maggioranza delle persone  (No Global).

Le persone felici hanno in comune un altro aspetto, recentemente individuato: l’assenza di pregiudizi. Non solo sugli altri, ma anche su se stessi (No Fake).


Spesso, di fronte ad un ostacolo vedono la possibilità di poter,con un cambiamento,fare ancora meglio (No Limits).

E tendono a non arrendersi per scoprire nuove possibilità (Don’t Give Up).

Forse questi atteggiamenti difronte alle difficoltà derivano dalla convinzione  di chi è felice, che la felicità non dipenda dalla fortuna ma dal nostro comportamento (No Chance).

Ma la caratteristica che accomuna il 100% delle persone felici è la leggerezza. La capacità,pur impegnandosi molto in tutto quello che fanno,di non prendersi mai sul serio (No Art).




Seleziona la lingua

Français
Français
   English
English
   Italiano
Italiano